Ritorno con la Walpurgisnacht!

Dopo due mesi di assenza ho ritrovato il tempo per me stessa e l’energia di mettere nero su bianco le mie esperienze ed opinioni.

Uscendo da un periodo che ha assorbito tutte le mie energie fisiche e mentali (ehi, non sono diventata piu’ matta di quel che ero però!!;-)), ho capito piu’ profondamente il significato e l’importanza del rispetto per sé stessi e per gli altri, l’importanza della libertà di esprimere la propria opinione e l’importanza di agire liberamente secondo la propria responsabilità… soprattutto il coraggio che bisogna investire per attuare tutto ciò. A volte capita di trovarsi faccia a faccia con situazioni talmente assurde che mettono in pericolo la dignità individuale e da cui è difficile liberarsi. Proprio in questi casi bisogna investire le proprie energie per esprimere la propria opinione, farsi rispettare e porre dei limiti e delle decisioni per non cadere in un circolo vizioso senza fine. A volte bisogna anche sapere lasciar andare.

Tutto questo lo scrivo proprio in occasione della Walpurgisnacht, la notte di Valpurga,  durante la quale la tradizione popolare vede le streghe che si trovavano a ballare e a vivere i loro riti nella notte del 30 Aprile intorno al falò sul monte Blocksberg. Nella tradizione altoatesina si fanno dei falò e schioccando con le fruste e facendo rumore con i campanacci “si scacciano le streghe”.

Praetorius Blocksberg

Nel Salisburghese … e forse in diverse parti dell’Austria tutti gli oggetti abbandonati o lasciati in disordine davanti a casa venivano raccolti (dalle streghe?) e messi in bella mostra nella piazza della città davanti alla chiesa. Segno di vergogna per chi si ritrovava i propri oggetti dimenticati nel giardino in questa notte la mattina in piazza prima della Messa, ma fonte di divertimento per le bande di giovanotti esuberanti (übermutige Burschen) che di notte girano e prendono tutto quello che gli capita sottomano che si trova in giro: biciclette non chiuse, panchine pubbliche, tavolini o sedie dei Biergarten, anche bidoni della spazzatura….

Dai racconti di famiglia queste streghe notturne non appagate vanno poi nel paese vicino per rubare la cosa piu’ preziosa del 1° maggio: il MAIBAUM!! Questo abete viene issato il primo maggio nel bel mezzo della piazza sull’albero della cuccagna, ed è il centro ed il clou della festa di paese.

Maibaumaufstellen

Per evitare quindi che il Maibaum venga rubato dal paese vicino, viene messa una sentinella a sorvegliare tutta la notte. Comunque talvolta capita che un qualche albero di un qualche paese sparisca…. Questo vero e proprio rapimento viene rivendicato già la mattina dopo, prima che il malcapitato albero torni al suo posto legittimo, in cambio di… 100 litri di birra? 😉 da bere naturalmente tutti insieme alla festa del primo di maggio del paese rapitore!

Calatevi per un attimo in questa atmosfera festosa e folkloristica di un Bierzelt, dove questi Burschen con i Lederhosen si vantano con una birra in mano della loro avventura con le Dirndl in Tracht.

Diandl und Buam

Come sfondo aggiungiamo una bella immagine dell’Untersberg…

Annunci

3 pensieri su “Ritorno con la Walpurgisnacht!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...