Calendario dell’Avvento. 12 Dicembre

Questa notte è importantissima in provincia di Parma. Proprio stanotte arriva da noi la figura corrispondente del San Nicolò austriaco: Santa Lucia.

Image

Santa Lucia arriva con l’asinello e porta i doni ai bambini, che per l’occasione mettono le loro scarpine fuori dalla porta, di modo che vengano riempite con i regali. Insieme alle scarpine i bambini offrono alla Santa anche qualcosina per rifocillarsi: i mandarini, biscotti o le noci per lei ed il latte per l’asinello.

20131212_210652 (2)Si dice che la notte di Santa Lucia sia la notte più lunga che ci sia… da una parte ci avviciniamo al solstizio d’inverno… ma forse sembra così lunga perché i bambini aspettano i regali enon riescono ad addormentarsi nei loro lettini?

La mia nonna mi diceva ridendo questa filastrocca in dialetto:

“Santa Lusìa, la scärpa l’è mia, la bursa ad me pà, Santa Lusìa l’è me mà!”

Il senso non l’ho capito fino a 8 anni, pensavo che Santa Lucia mi volesse bene come una mamma e mi stupivo che tutti gli anni dopo aver mangiato i mandarini avvesse avuto anche il tempo di lavare la tazza dell’asinello e riporre il suo piattino. Superata la crisi della verità fui convinta ancora per un paio di anni che la notte fatidica mia mamma si travestisse da Santa Lucia e mio papà da asinello.

Da noi si usava anche mettere fuori una candelina dalla porta, perché Santa Lucia è una martire cieca, e quindi per trovarci aveva bisogno della luce…

In onore di questo nonsenso Vi propongo di fare una candelina, che potete mettere fuori dalla porta e chissà che domattina non troviate una sorpresa!

Ma potete metterla anche in casa, sul tavolo o dove preferite voi!

Occorrente:

  • 500 gr di paraffina
  • 1 o più stoppini lunghi almeno 10-20 cm o filo di cotone intrecciato (spesso)
  • 1 o più pastelli a cera del colore che preferite
  • 1 vasetto di vetro vecchio delle marmellate o oppure vecchi vasetti delle candele ormai vuoti (puliti) in alternativa anche bicchieri di carta (quelli del caffè) o confezioni tetrapack strette
  • 1 o più basi di metallo per stoppini
  • 1 pentolino vecchio20141211_113025
  • burro
  • coltello in metallo per mescolare
  • scotsch

Procedimento:

Tagliate lo stoppino il doppio della lunghezza del contenitore in cui verserete la cera.
Riscaldate la paraffina nel pentolino vecchio a fuoco basso.

Quando la cera è sciolta immergetegli stoppini 1 per volta, adagiateli su della carta da forno in modo che siano ben dritti e lasciateli asciugare. Una volta asciugata la cera infilate gli stoppini nelle basi di metallo per stoppini.

Incollate queste basi con un pezzetto di scotch sul fondo dei vasetti. Rivestite i vasetti di vetro con del burro (come per le torte), darà un effetto neve; se utilizzate il tetrapak non ce ne sarà bisogno.

Se desiderate potete decorare la candela mettendo dei bastoncini di cannella intorno al vasetto uno a fianco all’altro.20141211_115755Fissate gli stoppini all’estremità superiore avvolgendoli intorno ad una matita che poggia sull’orlo del vasetto (in modo che versando la cera calda lo stoppino non si afflosci).20141211_120854
Con un temperino polverizzate un pastello a cera del Vostro colore preferito e mescolatelo con la paraffina finché non raggiungete il colore desiderato, l’intensità del colore varia in base alla quantità.
Attenzione: la cera non deve essere molto calda. In questo caso spegnete il fuoco e aspettate un minuto continuando a mescolare con il coltello (sarà più facile pulirlo dalla cera).
Ora versate la cera nei contenitori di vetro imburrati. 20141120_103304

Posateli in un luogo fresco (magari all’esterno). Dopo qualche ora la candela è pronta. La cera tende a ritirarsi raffreddandosi, soprattutto intorno allo stoppino. Io consiglio di conservare un poco di cera per il giorno dopo, da riscaldare al fine di livellare la candela.20141122_13393120141122_134055

Quando la candela è asciutta, sformatela!

Se il vasetto è quello della marmellata, mettetelo in un sacchetto, rompete il vasetto e, facendo attenzione, estraete la candela!
Ecco pronte le vostre candeline!

20141212_093342

Aspettate ora Santa Lucia che domani Vi arriverà una bella sorpresa sul blog di Sara La Sardina!!

Annunci

2 pensieri su “Calendario dell’Avvento. 12 Dicembre

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...